Torna ad aprire i battenti Artissima, l’Internazionale d’arte contemporanea che riempirà dal 7 al 9 Novembre

03.11.2014 10:10

Si svolgerà da venerdì 7 a domenica 9 novembre 2014 (preview il 6 novembre)all’Oval Lingotto Fiere di Torino l’edizione 2014 di Artissima, Internazionale d’Arte Contemporanea, per la terza volta sotto la direzione artistica di Sarah Cosulich Canarutto.

La fiera è curata da Artissima srl, società che afferisce alla Fondazione Torino Musei. La grande novità dell’edizione 2014 è la nascita diPer4m, spettacolare sezione interamente dedicata alle performance che si aggiunge alle tradizionali cinque sezioni che articolano la presenza delle gallerie all’interno del padiglione fieristico: Per4m completa la proposta di Artissima con una soluzione che imprime al carattere da sempre fortemente sperimentale della Fiera uno slancio ulteriore nel duplice segno della ricerca di sempre nuovi percorsi e della solidità dell’offerta sul fronte qualitativo. Con l’introduzione di Per4m diventano 3 le sezioni “curate” di Artissima, ovvero che propongono stand monografici con allestimenti di qualità museale. Si tratta di presentazioni in cui artisti, gallerie e opere sono valutate e selezionate da curatori e direttori di musei tra i più noti della scena internazionale. La loro partecipazione e coinvolgimento porta alla manifestazione un contributo straordinario di conoscenza, ricerca, dialogo e apertura di nuovi confini, assicurando al pubblico una proposta unica per qualità e attualità.

Artissima prosegue infatti con determinazione lo specifico e intenso lavoro, in Italia come all’estero, volto a portare a Torino, accanto alle gallerie più affermate in linea con lo spirito della manifestazione, le voci emergenti della scena contemporanea in grado di proporre originali e diversi punti di vista, progetti inediti, sorprendenti e stimolanti, confermando il ruolo della Fiera come l’evento di riferimento per conoscere i nuovi protagonisti del panorama artistico internazionale.
L’altra grande novità 2014 coinvolge quella parte di Artissima – da sempre caratterizzata da una duplice vocazione, culturale e commerciale – che implica la progettazione di una proposta culturale da affiancare alla proposta di mercato. Una tradizione di lunga data che Sarah Cosulich ha voluto restituire alla città e al territorio, indagando sempre nuove e diverse modalità di proporre arte al di fuori del contesto fieristico.

A partire dall’esperienza di One Torino che lo scorso anno aveva proposto un progetto di “museo diffuso”, coinvolgendo istituzioni e luoghi di eccellenza culturale e contemporanea torinese, nel 2014 la Fiera offrirà alla città una grande esposizione, assolutamente inedita, che traccerà una nuova narrazione della città attraverso una rilettura del suo patrimonio artistico e storico, così come del suo immaginario, presentati all’interno di un unico spettacolare progetto site specific. Sarah Cosulich ha invitato a curare l’edizione 2014 di One Torino un curatore-non-curatore, un artista in pensione, un curioso che sa scoprire e far scoprire: Maurizio Cattelan che – affiancato da Myriam Ben Salah e Marta Papini – ha immaginato un’esposizione molto speciale nella suggestiva sede di Palazzo Cavour.

SHIT AND DIE, questo il titolo del progetto, si nutrirà delle suggestioni provenienti dalla storia di Torino e da quella dell’edificio in cui la mostra sarà ambientata. Un racconto/visione che si articolerà lungo le pareti tra le quali Cavour ha iniziato e terminato la propria esistenza e che porterà nuovamente la vita e la morte a rincorrersi di stanza in stanza, all’interno di questa dimora storica.

 

LA FIERA

Artissima 2014 ospiterà in 6 sezioni un totale di 194 gallerie (137 straniere e 57 italiane), tra i nomi più attuali e di maggior interesse del mercato internazionale dell’arte e provenienti da 34 diversi paesi, di cui 9 nuovi rispetto alla scorsa edizione della Fiera. Le 3 sezioni della Fiera che presenteranno le gallerie scelte dal Comitato di Selezione e includeranno le opere di artisti del loro programma, sono:

Main Section: sezione che raccoglie le gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale scelte dal Comitato di Selezione della Fiera.
Quest’anno ne sono state selezionate 124 (42 italiane, 82 straniere) provenienti da 27 paesi (Arabia Saudita, Austria, Belgio, Brasile, Cina, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Irlanda, Israele, Inghilterra, Italia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica di Singapore, Romania, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Sudafrica, Ungheria).

New Entries: sezione riservata alle più interessanti giovani gallerie, con meno di cinque anni di attività e presenti per la prima volta ad Artissima, scelte dal Comitato di Selezione.
La sezione ospita 19 gallerie (3 italiane, 16 straniere) provenienti da 11 paesi (Argentina, Colombia, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Inghilterra, Italia, Messico, Repubblica Ceca, Romania). Una giuria internazionale assegnerà durante la fiera il premio Guido Carbone alla galleria della sezione New Entries ritenuta più meritevole per il lavoro di ricerca e promozione di giovani artisti e per la presentazione progettuale dello spazio ad Artissima.

Art Editions: inaugurata nel 2012, ospita edizioni, stampe e multipli di artisti contemporanei di 6 gallerie e altri spazi (5 italiane, 1 straniera).

Le 3 sezioni curate che presenteranno monografiche di artisti selezionati e proposti da importanti direttori di museo e curatori internazionali sono:

Present Future: la sezione dedicata ai talenti emergenti invitati da un team di giovani curatori internazionali e presentati dalle loro gallerie di riferimento in un’area centrale della Fiera. Quest’anno i progetti monografici di 20 artisti rappresentati da 21 gallerie (3 italiane, 18 straniere) provenienti da 15 paesi (Cina, Danimarca, Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Messico, Norvegia, Olanda, Porto Rico, Portogallo, Romania, Spagna, Stati Uniti, Tailandia). La sezione è realizzata per il quattordicesimo anno in collaborazione con illycaffè che mette a disposizione il premio illy Present Future assegnato all’artista considerato più interessante da una giuria composta da prestigiosi curatori internazionali. Il Premio offre all’artista vincitore l’opportunità di una mostra negli spazi del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea da inaugurarsi in concomitanza con la successiva edizione di Artissima.

-  Back to the Future: la sezione presenta, in un contesto dedicato alle sperimentazioni più nuove del contemporaneo, alcuni grandi innovatori del linguaggio dell’arte che non hanno sempre ricevuto la giusta visibilità rispetto alla rilevanza del loro lavoro e all’influenza sulle generazioni successive. Back to the Future ospita mostre personali di livello museale con opere storiche di artisti degli anni ’60, ’70 e ’80, direttamente proposti e selezionati da un Comitato curatoriale. Quest’anno partecipano alla sezione 25 artisti rappresentati da 24 gallerie (4 italiane, 20 straniere) provenienti da 13 paesi (Austria, Belgio, Brasile, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Italia, Polonia, Spagna, Slovenia, Stati Uniti, Ungheria). Durante Artissima, una giuria internazionale assegnerà il nuovo Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, nato dalla nuova partnership con la Fondazione Sardi per l’Arte alla galleria con il progetto più meritevole in termini di rilevanza storica dell’artista e di presentazione dello stand.

- Per4m: dedicata esclusivamente alla performance, la nuova sezione di Artissima nasce come un progetto fortemente innovativo sia per la modalità di presentazione che per l’approccio con il quale la performance viene affrontata in contesto fieristico. Nei quattro giorni di Fiera saranno presentati lavori di 16 artisti, rappresentati da 16 gallerie (7 italiane, 9 straniere) provenienti da 8 paesi (Austria, Brasile, Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Stati Uniti, Svizzera). Per4m inaugura accompagnata da un nuovo importante premio, il Prix K-Way Per4m destinato al lavoro performativo più rilevante e significativo tra quelli presentati ad Artissima nei giorni di Fiera. Il premio verrà assegnato da una giuria di esperti internazionali e rappresenta un segnale della rilevanza che la sezione acquisisce sin dalla sua prima edizione, anche grazie all’attenzione del partner K-Way per questa forma di sperimentazione.

 

Comitati di selezione e curatoriali

Per la selezione delle gallerie e degli artisti partecipanti alle varie sezioni e per le giurie dei premi che vengono annualmente assegnati in Fiera Artissima si avvale della collaborazione di alcuni tra i nomi di maggior prestigio nel panorama contemporaneo mondiale: galleristi, direttori e curatori museali, storici e critici d’arte. Un processo che nel tempo ha contribuito a costruire un patrimonio e una rete di importanti collaborazioni e che consente ad Artissima di poter contare sull’altissimo profilo di ogni sezione e iniziativa proposta.

 

I Premi e le acquisizioni

Per l’edizione 2014 Artissima si arricchisce di due nuovi riconoscimenti, per un totale di cinque premi, dedicati agli artisti e al lavoro delle gallerie che partecipano all’appuntamento. Il Prix K-Way Per4maccompagnerà fin dalla sua pima edizione la nuova sezione della Fiera. Il premio dimostra l’attenzione del partner K-Way per questa forma di sperimentazione e sarà assegnato da una giuria internazionale al lavoro performativo ritenuto più significativo. Il Premio Sardi per l’Arte Back to the Future, nato dalla partnership con la Fondazione Sardi per l’Arte, sarà invece assegnato da una giuria internazionale alla galleria della sezione Back to the Future con il progetto più meritevole in termini di rilevanza storica dell’artista e di presentazione dello stand. Come per le precedenti edizioni verranno assegnati il Premio illy Present Future, dedicato ai giovani artisti emergenti che per il terzo anno permetterà la produzione di un progetto espositivo del vincitore al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea; il Premio Guido Carbone New Entries, nato nel 2006 e riservato alle gallerie partecipanti alla sezione e il più recente Premio Ettore Fico, istituito nel 2009 dalla Fondazione Ettore Fico per valorizzare e promuovere il lavoro dei giovani artisti attraverso il sostegno di un progetto dell’artista vincitore. La Fondazione inoltre proseguirà il suo programma di acquisizioni di opere ad Artissima per arricchire la collezione del nuovo Museo Ettore Fico di Torino.
Confermato anche quest’anno l’impegno della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT nell’acquisizione di opere ad Artissima a favore delle collezioni museali di GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino e Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, per un valore complessivo di circa 250.000 euro.

 

ALTRE INIZIATIVE ED EVENTI IN FIERA

 

Walkie Talkies

Visto il grande successo della prima edizione, anche per il 2014 Artissima propone Walkie Talkies, una serie di informali conversazioni tra curatori internazionali che anziché svolgersi in un luogo specifico si snoderanno negli spazi della Fiera. I curatori accompagneranno il pubblico tra gli stand scegliendo specifiche opere o artisti o linguaggi espressivi su cui focalizzare l’attenzione e costruire un percorso. Saranno dialoghi molto brevi, formulati quasi come degli intermezzi, delle opportunità per discutere, provocare, condividere con i visitatori idee e passioni. Il programma coinvolge 20 noti curatori per un totale di 10 incontri ed è curato e coordinato da Lisa Mazza. Un’eccezionale occasione per meglio conoscere il mondo dell’arte contemporanea e i suoi protagonisti che Artissima mette gratuitamente a disposizione di tutto il pubblico.

 

Musei in mostra

Un grande spazio dedicato a musei, fondazioni e istituzioni pubbliche e artistiche del territorio invitati a esporre un’opera della propria collezione o legata alla mostra in corso nella propria sede nei giorni di Artissima. Per questa ventunesima edizione della Fiera e in accordo con la nuova sezione Per4m, il filo conduttore che caratterizzerà l’offerta delle istituzioni coinvolte sarà quello della performatività. Anche per il 2014 Musei in mostra conferma la collaborazione con i Dipartimenti Educazione del network Zonarte che proporrà workshop, laboratori, incontri, tavoli di confronto aperti a giovani, famiglie e operatori culturali.Meeting Point
Un’area riservata alla presentazione di progetti o a conversazioni e dibattiti su alcune tematiche fondamentali della contemporaneità, promossi e curati da musei, istituzioni e realtà dell’arte: un’occasione unica di incontro e confronto con alcuni tra i protagonisti della scena artistica contemporanea internazionale.

 

Con/TEXT

È una speciale piattaforma introdotta nel 2012 per arricchire l’esperienza dei visitatori e offrire al pubblico un modo diverso di vivere l’esperienza della Fiera: un grande e accogliente spazio nel padiglione dove rilassarsi, scoprire riviste e libri rari e inconsueti, leggere, dialogare e condividere idee e riflessioni.Con/TEXT ospita il Bookshop di Artissima, i più importanti magazine del settore e il Book Corner, uno spazio dove assistere alle presentazioni in anteprima di libri e cataloghi d’arte.

 

L’alto livello delle proposte, la forte vocazione sperimentale e di ricerca rappresentano le chiavi attraverso cui Artissima basa la propria specificità e il proprio ruolo nell’affollato panorama internazionale, proponendosi come appuntamento di qualità, dinamico e innovativo, non solo in virtù dell’importante selezione delle gallerie presenti, ma grazie a nuove risposte progettuali in grado di allargare il raggio di azione della Fiera dall’Oval fino alla città e al suo territorio.

Patrizia Asproni, presidente Fondazione Torino Musei: “Da addetti ai lavori, da appassionati di arte ma soprattutto da cittadini, siamo orgogliosi che il calendario culturale a Torino sia interessante, originale e vario: occasioni per re-incontrare il nostro patrimonio, conoscere altri paesi e culture, scoprire artisti italiani e internazionali di oggi. Il contemporaneo e il globale sono quindi un “dovere” per conoscere, sentire, allargare lo sguardo a nuove idee, esperienze e linguaggi che – da ovunque provengano – sono la cultura di oggi. Artissima quindi non è solo una fiera, non solo un importante momento della programmazione culturale della città, ma anche e soprattutto una finestra su tutto questo.

 

Appuntamento dunque ad Artissima, da venerdì 7 a domenica 9 novembre 2014 (preview e vernissage giovedì 6 novembre).

 

Consulta il sito

 

Informazioni: 
info@artissima.it

 

Fonte: Tafter.it

Cerca nel sito