Tesi di Silvia Bottura Scardina - I MARGINALIA FIGURATIVI DI PETRARCA ALCUNI CASI STUDIO PER UNA RICOSTRUZIONE STORICA

05.12.2014 18:21

 

Il lavoro qui esposto nasce da una riflessione circa le molteplici forme che la scrittura può assu- mere: vi sono  scritture posate o corsive, librarie o documentarie, adatte a un pubblico messaggio o alla lettera privata, decorate o scarne. In questo caso ho voluto analizzare quella forma grafica col- locata a metà tra scrittura e disegno: i marginalia, in quanto libera interpretazione di forme grafiche pregresse, sono segni realizzati a fini di lettura o studio, il cui regime d’uso è regolato da un metro personale.

 

L’ intento del lavoro è offrire una panoramica delle forme che i marginalia figurati hanno rive- stito nel Basso Medioevo nella persona di Francesco Petrarca, per l’importanza e l’autorevolezza che questi ebbe al tempo. Parlando infatti della “rivoluzione culturale” del Trecento, è noto che l’impulso al cambiamento non proveniva unicamente dall’operoso ed eterogeneo circolo culturale fiorentino, ma anche da personaggi che trovavano altrettanto confortevole collocazione presso Avi- gnone, presso cui il papato si era relegato. Non serve ricordare quale calderone di influenze era la Curia durante la Cattività avignonese: tra gli esponenti di spicco delle nobiltà romana, fiorentina e francese che fecero parte di questo movimento, Petrucci ricorda Landolfo Colonna, canonico di Chartres, de la Mare Convenevole da Prato, maestro di grammatica e retorica di Francesco Petrarca, per fare qualche nome. In questo ambiente di grande recettività, aperto a modelli vecchi e nuovi eb- be parte della propria formazione una delle figure più importanti e accreditate del tempo, Francesco Petrarca.

 

L’abbondanza grafica di Francesco Petrarca nella qualità e quantità di esempi che ha lasciato dietro di sé lo rende uno dei punti cardine dell’analisi paleografica del periodo, il che giustifica la ricchissima bibliografia che l’accompagna: tale fecondità permette di realizzare anche studi mono- grafici che offrano risultati autonomamente soddisfacenti. L’analisi paleografica di Petrarca che ho condotto ha permesso di approfondire in maniera specifica, sebbene non compiuta, i marginalia fi- gurati da lui utilizzati...... 

 

.... Continua ....

 

Clic sul link per consultare interamente la tesi..

Tesi di Silvia Bottura Scardina - I MARGINALIA FIGURATIVI DI PETRARCA ALCUNI CASI STUDIO PER UNA RICOSTRUZIONE STORICA.pdf (2,5 MB)

 

Realizzata da: Silvia Bottura Scardina

Redazione Cultural Diagnostic ©

Cerca nel sito