Tesi di Luigi Scalise riguardante la Conservazione Preventiva dei Materiali Tessili di interesse storico-artistico.

06.06.2013 10:42

Lo studio affrontato in questo lavoro di tesi, riguarda la Conservazione Preventiva dei Materiali Tessili di interesse storico-artistico. L’elaborato è finalizzato a dare un’idea sull’importanza di salvaguardare il patrimonio, in particolare quello tessile, illustrando i vantaggi di azioni preventive che potrebbero evitare restauri estremamente più invasivi.

“Il vero problema non è eseguire restauri sempre migliori, ma fare in modo che le opere abbiano sempre meno bisogno di restauri” 

 

Il lavoro svolto ha affrontato la tematica della salvaguardia dei beni, concentrandosi in ambito museale, studiando le dinamiche che intercorrono per la realizzazione dell’obbiettivo. Si è voluto altresì evidenziare quante siano le figure e le professionalità che interagiscono a questo stesso fine; per ciò che riguarda l’ambito di cura, ricerca e gestione delle collezioni, si può definire che esso è un ruolo che spetta all’affiancamento del restauratore (che mette in atto un complesso di azioni dirette e indirette per limitare i processi di degradazione delle opere e dei materiali costitutivi dei beni, al fine di assicurare la trasmissione al futuro di questi ultimi) e del conservatore (predispone piani di manutenzione ordinaria di conservazione e di restauro, elabora i progetti di esposizione delle raccolte, conduce e coordina attività di ricerca scientifica, coopera alle attività culturali, educative e di divulgazione scientifica contribuendo alla valorizzazione delle collezioni). 

... Continua ...

 

Clic sul link per consultare interamente la tesi..

Tesi di Luigi Scalise.pdf (2258191)

Realizzata da: Luigi Scalise

Fonte: Redazione Cultural Diagnostic ©

Cerca nel sito