Scoperto ipogeo con 23 urne di età ellenistica "E' il più importante recupero di arte etrusca".

28.06.2013 15:10

 

Scoperto ipogeo con 23 urne di età ellenistica "E' il più importante recupero di arte etrusca"  A Perugia recuperate 23 urne etrusche, integre, tutte di età ellenistica (III-II secolo a.C) ed oltre tremila reperti archeologici di grande valore storico-artistico. Dopo lunghe indagini, i Carabinieri del comando per la Tutela del patrimonio culturale hanno restituito alla collettività un patrimonio di inestimabile valore, mostrato oggi alla caserma dei Carabinieri 'La Marmora' di Roma, alla presenza di Massimo Bray, ministro per i Beni e le Attività culturali, e del generale di brigata Mariano Mossa, comandante dei Carabinieri per la Tutela del patrimonio culturale.  In tutto sono cinque le persone denunciate per ricerche illecite, impossessamento e ricettazione di beni culturali. Le opere sono per lo più urne in travertino bianco umbro, decorate ad altorilievi con scene di battaglie, tauromachie, fregi e raffigurazione del mito di Ifigenia. Considerate dagli esperti "il più importante recupero di arte etrusca", i beni appartengono a un unico contesto funerario del gruppo della famiglia aristocratica dei Cacni e rappresentano i modelli per la successiva arte funeraria romana. La grande tomba venne alla luce dieci anni fa nei pressi di Perugia, durante i lavori per la costruzione di una casa, ma l'impresa edile non denunciò alle autorità il rinvenimento cercando invece di trovare acquirenti tra collezionisti e appassionati

 

Cerca nel sito