Restauro: in estate partono i lavori di restauro da 22 milioni alla Reggia di Caserta.

10.04.2013 18:40

“Lo sforzo finanziario fatto dal ministero dei Beni culturali in relazione al progetto di restauro delle facciate della Reggia di Caserta è stato molto significativo; di più non si poteva fare”. Ad affermarlo Lorenzo Ornaghi, ministro per i Beni Culturali. Attualmente la facciata principale è transennata, così come parte dei cortili interni. Le transenne sono state poste alcuni mesi fa in seguito alla caduta di materiale dai cornicioni, causata dalla mancanza di manutenzione.
A fornire i dettagli sulla partenza dei lavori Gregorio Angelini, dg dei Beni culturali . “Il restauro dovrebbe iniziare entro l’estate – afferma – quando arriverà la prima tranche di finanziamenti da 9,3 milioni di euro. In totale il progetto di restauro prevede un stanziamento di 22 milioni di euro, si tratta quasi interamente di fondi europei facenti parte del Programma Operativo Interregionale Attrattori Culturali 2007-2013. Dal canto suo il Mibac stanzierà 1 milione di euro”.
Angelini lancia un allarme sull’esiguità dei fondi ministeriali per la manutenzione ordinaria. “L’anno scorso abbiamo stanziato per la Reggia di Caserta poco meno di 500mila euro, di cui 300mila per le stanze, 200mila per il Parco; quest’anno saranno ancora meno. È necessario – prosegue – prevedere per la Reggia l’autonomia finanziaria, offrendole la possibilità di spendere quello che incassa, ossia oltre 1,5 milioni di euro l’anno. Oggi quei soldi vanno al Ministero che poi li divide tra i vari monumenti”.
In merito al problema del servizio navetta all’interno della Reggia, attualmente fermo, Ornaghi ha spiegato che “è in corso una gara per l’assegnazione dell’appalto”.
“Il ministro si è impegnato a individuare strumenti e metodologie che costruiscano un percorso di valorizzazione della Reggia – ha detto Pio Del Gaudio, sindaco di Caserta – auspico che ciò avvenga quanto prima”.
Fonte: Tafter

Cerca nel sito