Restauro: allarme per il palazzo di Westminster a Londra

05.03.2015 15:24

 

Il palazzo di Westminster, sede del Parlamento britannico, “sta cadendo a pezzi e presto potremmo essere costretti ad andare via”. E’ l’allarme lanciato dallo speaker della Camera dei Comuni, John Simon Bercow, intervenendo a una conferenza alla Hansard Society. Secondo Bercow serviranno lavori “per almeno 3 miliardi di sterline” (circa 4,15 miliardi di euro) per consolidare il palazzo ottocentesco, famoso in tutto il mondo per il Big Ben e per le sue guglie che si affacciano sul Tamigi.
Bercow ha avvertito che “non si può pensare solo ai risparmi” di fronte al rischio che il massimo tempio della democrazia britannica “si trasformi in macerie”. Durante gli studi preliminari per il restauro, ancora in attesa di approvazione, si è stabilito come i rischi maggiori al momento derivino dall’inondazione dei piani sotterranei durante le piene del Tamigi, dai decori in pietra che si stanno sgretolando e dalla grande quantità di amianto presente nell’edificio. L’unica soluzione, quindi, è mettere nei lavori “tanto denaro”. Altrimenti, ha ripetuto più volte Bercow, “saremo costretti a trasferirci”.

Fonte: Tafter

Cerca nel sito