PUBBLICATO IL BANDO "500 GIOVANI PER LA CULTURA"

08.12.2013 15:14

Il ministero dei Beni culturali cerca 500 giovani per l'inventariazione e la digitalizzazione del patrimonio culturale. Dovranno avere non piùdi 35 anni, essere laureati, possedere una buona conoscenza della lingua inglese. Saranno formati per un anno presso i luoghi di cultura statali (musei e istituti specifici) - attività per la quale riceveranno un'indennità annua di 5mila euro - e poi saranno impiegati nel programma di trasferimento su file dell'enorme patrimonio che il nostro Paese possiede. È l'iniziativa prevista dal decreto legge ribattezzato Valore cultura (Dl 91, convertito dalla legge 112/2013), che all'articolo 2 ha lanciato il programma straordinario «500 giovani per la cultura» destinato all'inventariazione, catalogazione e digitalizzazione dei nostri beni storico-artistici. Un programma che dispone di 2,5 milioni di euro per il 2014, risorse che potranno essere integrate con fondi europei.

Requisiti di partecipazione

Il ministero dei Beni culturali ha messo a punto il bando di concorso. Potrà partecipare alla selezione chi non ha compiuto i 35 anni di età alla data del 9 agosto scorso e chi alla data del 21 gennaio - termine per la presentazione delle domande, che dovranno essere inoltrate esclusivamente in via telematica entro le 14 di quella giornata - avrà i seguenti requisiti: laurea (triennale o quinquennale vecchio ordinamento ) in determinate materie -allegato al bando c'è l'elenco: si va da lettere a filosofia, storia, scienze dell'architettura, ingegneria dell'informazione, ecc. - con una votazione di 110/110 oppure diploma rilasciato dalle scuole di archivistica, paleografia e diplomatica con una votazione di 150/150; conoscenza delle lingua inglese (certificazione di livello B2); possesso della cittadinanza italiana o europea (ma sono previste anche altre fattispecie relative a chi ha lo status di soggiornante o rifugiato). Ovviamente, bisogna godere dei diritti civili e politici e non aver riportato condanne penali.

Domande solo telematiche
Le domande potranno essere inviate attraverso un applicativo ad hoc disponibile sul sito del ministero dei Beni culturali dove si può scaricare anche il bando) a partire dal 14 dicembre prossimo e potranno essere presentate in una sola regione e ambito disciplinare. Nel caso il candidato presenti più domande, sarà presa in considerazione la più recente. I 500 posti disponibili sono, infatti, stati suddivisi regione per regione: per esempio, alla Lombardia ne toccano 35 e così al Lazio, al Piemonte 37, alla Toscana 25, all'Abruzzo 30, alla Campania 36, alla Sicilia 20, alla Sardegna 30.

La selezione
La selezione sarà fatta in base al punteggio assegnato ai titoli (conoscenza delle lingue, tipologia della laurea, eventuali lavori svolti nel campo dei beni culturali), ma se alla fine in una regione dovesse risultare un numero di candidati "idonei" pari al triplo del contingente previsto in quella regione, allora si procederà a un'ulteriore selezione attraverso test con quiz a risposta multipla, che accerteranno le competenze dei giovani. 


Avviso Pubblico, Bando e Allegati

 

Avviso del 7 Dicembre 2013

 

Bando "500 Giovani per la Cultura"

 

Allegato-1.

 

Allegato-2.

 

Allegato-3.

 

MiBAC: www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_425492486.html

 

 

 

 

Fonte: Ilsole24ore.com

Cerca nel sito