Niente prestito della Gioconda a Firenze, nemmeno per un mese: "resta al Louvre"

30.12.2013 16:41

Il ministro della Cultura transalpino risponde a Vinceti, che aveva chiesto il prestito per un mese: ''Non puo essere sottratta agli oltre 8 milioni di visitatori che ogni anno visitano il museo che custodisce il capolavoro di Leonardo"

 

Niente Gioconda a Firenze, nemmeno per un mese, il capolavoro di Leonardo da Vinci non si muoverà da Parigi. E' quanto fa sapere il ministro della Cultura francese, Aurelie Filippetti, tramite il direttore generale del Patrimonio, Vincent Berjot, in una lettera indirizzata a Silvano Vinceti, presidente del Comitato nazionale per la valorizzazione dei beni culturali ed ambientali. La lettera è stata diffusa oggi, durante una conferenza stampa, dallo stesso destinatario Vinceti, indagatore di misteri della storia dell'arte e della letteratura, noto per varie ricerche, da quella dei resi mortali di Caravaggio alle cause di morte di Poliziano e Pico della Mirandola, e ora anche per la caccia alle spoglie di Monna Lisa Gherardini, la

modella che ispirò la Gioconda, nell'ex convento fiorentino di Sant'Orsola.

 

Nella scorsa estate Vinceti aveva scritto ad Aurelie Filippetti, forte di un appello che aveva raccolto 150.000 firme, per chiedere un prestito temporaneo di un mese della Gioconda per esporla a Firenze in occasione del centenario del ritrovamento nel capoluogo toscano dopo il clamoroso furto al Louvre. Ora la ministra francese ha fatto rispondere negativamente a quella richiesta.

 

 

''Sensibile al vostro desiderio di favorire l'accesso dei capolavori dell'umanita' al piu' grande numero possibile di persome - scrive il direttore generale Vincent Berjot a Vinceti - mi dispiace tuttavia di non poter dare un seguito favorevole alla vostra richiesta. Come voi stesso sottolineate, il prestito di quest'opera insigne avverrebbe ponendo moltissime difficolta' tecniche. Piu' fondamentalmente, questo quadro e' indissolubilmente legato all'immagine e alla reputazione internazionale del museo del Louvre, che accoglie ogni anno piu' di 8 milioni di visitatori, venuti dalla Francia e dal mondo intero, che non capirebbero se quest'opera venisse loro sottratta''.

 

 

 

 

Fonte: Adnkronos

 

 

Cerca nel sito