Musei: apre a Napoli il Museo Archeologico Etrusco

27.02.2015 11:10

Il 18 febbraio 2015, presso l’Istituto Denza, a Napoli è stato inaugurato il primo Museo Archeologico Etrusco “De Feis”.
Il prestigioso traguardo è a cura della Soprintendenza per i Beni e le Attività culturali della Regione Toscana del Padre Provinciale dei Barnabiti di Napoli, Pasquale Riillo, e porterà alla luce circa 800 reperti antichi collezionati dal Padre Barnabita Leopoldo De Feis, istitutore del primo museo didattico del Collegio Fiorentino “Alle Querce”.
In particolare i reperti in mostra, risalenti agli anni a cavallo tra l’età del Bronzo e l’epoca Imperiale Severiana, rappresentano l’inestimabile tesoro etrusco gelosamente conservato, dopo la chiusura di “Alle Querce”, presso il polo Barnabita Villa San Paolo di Firenze.
Una straordinaria occasione per conoscere le tracce di un ampio dominio, arrivato fino in Campania con l’antica Caudium.
L’insediamento etrusco Caudium rappresenta, dunque, una delle più importanti testimonianze degli Etruschi in Campania. Una realtà che coinvolge un vasta area, a partire dalle zone di Montesarchio fino alle terre dell’Agro Picentino dove sorgono Nola, Nocera, Ercolano, Pompei e tante altre importanti città tra le quali Capua, che risulta essere una dei principali capoluoghi etruschi del territorio.
Un prezioso patrimonio storico e culturale che racconta dei napoletani, della loro storia e delle radici da cui provengono. Una realtà che varrà la pena conoscere.

Istituto Denza, Via Coroglio 9 (Posillipo – Bagnoli)
Apertura dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 13.30, sempre su prenotazione al numero 0815757533
sabato e domenica mattina su richiesta

 

 

 

 

 

Fonte: tafter

 

Cerca nel sito