Mont 'e Prama, restauro da premio

15.04.2015 15:32
 
Premio per il Patrimonio culturale Ue va all'opera di restauro dei Giganti
 considerato tra i riconoscimenti più prestigiosi in ambito culturale.
 
 

Sono tre i progetti italiani vincitori del Premio per il Patrimonio culturale dell' Unione Europea / Europa Nostra Awards 2015, considerato il riconoscimento europeo più prestigioso in tale ambito. 

 

Nelle quattro categorie - conservazione, ricerca e digitalizzazione, contributi esemplari e istruzione, formazione, sensibilizzazione - complessivamente sono stati premiati 28 vincitori, i cui nomi sono stati comunicati oggi, tra i 263 progetti presentati da organizzazioni e singoli individui di 29 paesi. 

 

Lo rende noto un comunicato di Creative Europe e di Europa Nostra. I progetti italiani riguardano il restauro dei 5.178 frammenti di pietra delle sculture nuragiche di Mont'e Prama; la protezione dei mosaici paleocristiani del complesso basilicale di Aquileia (Udine); la creazione di un tour virtuale dei tesori nell'area di San Marco, a Venezia.

 

La cerimonia di premiazione avrà luogo l'11 giugno a Oslo, alla presenza, tra gli altri, di Tibor Navracsics, commissario europeo Istruzione, cultura, gioventù e sport, e Plácido Domingo, Presidente Europa Nostra. 

 

Dei vincitori, 7 avranno il Gran Premio giuria e riceveranno 10.000 euro ciascuno. Per il commissario Navracsics "i vincitori del Premio sono l'esempio non solo di ciò che gli europei impegnati e competenti possono fare per il patrimonio, ma anche per la nostra identità europea, contribuendo ad accrescere il senso di appartenenza. 

 

Abbiamo tutti bisogno di continuare a collaborare per aiutare le comunità e i cittadini a prendere possesso del nostro patrimonio, renderlo parte della nostra vita quotidiana e preservarlo per le generazioni future".

 

"I vincitori di quest'anno sono formidabili esempi di creatività e innovazione che lavorano per il patrimonio culturale europeo. Questi dimostrano anche che il patrimonio culturale è importante per l'Europa e per i suoi cittadini. Confidiamo che, sotto la guida del Presidente Juncker e del Commissario Navracsics, la strategia dell'Unione europea per un sistema integrato del patrimonio culturale possa essere ulteriormente sviluppata e implementata", ha aggiunto Plácido Domingo.

 

Fonte: unionesarda.it

Cerca nel sito