Messico, scoperte antiche città Maya: erano nascoste nella giungla

31.08.2014 19:54

Sono state scoperte due antiche città Maya in Messico, grazie alle ricerche effettuate da un equipe di archeologi locali guidati dal professore sloveno Ivan Sparjc. I due insediamenti, Lagunita e Tamchen, presentano edifici straordinariamente conservati, con piazze, templi piramidali, architetture religiose e una acropoli, estesi percirca 12 ettari. Immersi nella giungla della penisola dello Yucatan, i resti della prima città sono databili tra il 600 e il 1000 d.C., mentre la seconda sarebbe risalente tra il III secolo a.C e il III d.C.
L’individuazione di questi siti è stata facilitata da alcune foto satellitari che fanno supporre la presenza di altri antichi agglomerati nell’area conosciuta come la Reserva de la Biosfera de Calakmul, iscritta quest’anno tra i patrimoni UNESCO

Fonte: Tafter

Cerca nel sito