Istituzioni: Bray al question time parla di aggregare la Reggia di Caserta al Polo Museale di Napoli

19.06.2013 19:34

reggcas“La soluzione di aggregare la Reggia di Caserta alla soprintendenza per il Polo Museale di Napoli, ufficio dotato diautonomia finanziaria che potrebbe dunque mantenere gli introiti, è chiaramente una di quelle proposte che e’ stata valutata con maggiore interesse”. Lo ha detto il ministro dei Beni culturali e del Turismo, Massimo Bray, durante il question time alla Camera dei Deputati.
Bray ha ricordato che lo scorso 11 giugno ha convocato untavolo al Mibac “con tutti gli attori coinvolti, Regione Campania, Provincia e Comune di Caserta, e la Prefettura, al fine di potere e dovere trovare una soluzione condivisa a tutti i problemi del sito”.
L’obbiettivo del ministro è “definire di concerto con tutti questi soggetti, entro brevissimo tempo, uno schema di progetto strategico per il rilancio della Reggia. Questo significa disporre di un piano di lavoro che produca effetti nel breve, medio e lungo periodo. In questo piano di lavoro il problema delle risorse, cosi’ come posto, diventa strategico”.
Quindi la soluzione di aggregare la Reggia vanvitelliana al Polo museale di Napoli è tra quelle di maggiore interesse per Bray. Al momento, ha spiegato il ministro, la Reggia è gestita dalla soprintendenza per i Beni architettonici, paesaggistici, storico artistici ed antropologici della provincia di Caserta e Benevento, e “dispone complessivamente di 161 addetti alla vigilanza distribuiti su tre turni di lavoro. Di questi custodi, 28 assicurano il turno di notte”. Quanto agli incassi del monumento, Bray ha precisato che “l’ammontare complessivo del 2011, anno in cui si è registrato il maggiore introito, è di 2 milioni 193mila 751. In ogni caso -ha concluso- i problemi aperti sono molti e vanno risolti”.

Fonte: http://www.tafter.it

Cerca nel sito