Archeologia: tre scheletri rinvenuti nell’ex convento di Sant’Orsola a Firenze compatibili con Monna Lisa

04.07.2013 23:08

ricmonTre scheletri femminili rinvenuti nell’ex convento di Sant’Orsola a Firenze sono compatibili con l’età della morte di Lisa Gherardini (nel 1542 a 62 anni circa), la modella di Leonardo da Vinci che ispirò il leggendario quadro della Gioconda esposta al Louvre di Parigi. E’ questo uno dei risultati più significativi delle indagini in corso all’Università di Bologna, che sta conducendo le analisi sugli otto resti mortali rinvenuti negli scavi di Sant’Orsola negli ultimi due anni. L’annuncio è stato dato daSilvano Vinceti, presidente del Comitato nazionale per la valorizzazione dei beni storici, culturali e ambientali e responsabile della ricerca, precisando che presto inizieranno gli esami del radiocarbonio 14 che permetteranno di datare con precisione il periodo in cui vissero le monache a cui appartennero i tre scheletri.
Il laboratorio di Antropologia del Dipartimento dei Beni Culturali dell’Ateneo bolognese, diretto dal professore Giorgio Gruppioni, ha concluso la prima parte della ricerca concernente gli esami antropologici degli otto scheletri. Le analisi eseguite sui resti ossei che, si presentano in cattive condizioni di conservazione, hanno rivelato che sono tutti di sesso femminile. Solo per una sepoltura il sesso risulta incerto.
Per quanto concerne l’età di morte, tutti gli otto resti mortali sono adulti, d’età superiore ai 30 anni. Di questi, tre mostrano un’eta’ di morte più avanzata, compatibili con il periodo in cui morì Lisa Gherardini, detta Monna Lisa, moglie del ricco commerciante Francesco del Giocondo.

Fonte: http://www.tafter.it

Cerca nel sito