Archeologia: STONEHENGE, ulteriori scoperte.

26.04.2013 01:30
 
 
 
Continuano le scoperte sul notissimo sito archeologico di Stonehenge.

La scoperta di una sorgente d'acqua poco distante da Stonehenge, si è individuato la permanenza di una popolazione di cacciatori quasi 5000 anni prima dell'erezione del monumento.

Ulteriori studi hanno confermato che tutta l'area era densamente popolata dopo il rinvenimento di migliaia di frammenti di selce, ed utensili in ossa di uri selvatici, un tipo di mucca gigante ormai estinta.

Tutto ciò conferma che la zona di Stonehenge è iniziata dapprima a far parte di un percorso di migrazione degli Uri (dietro cui seguivano i cacciatori), e successivamente sia diventato un luogo di culto che ha unito diverse religioni di diverse culture della regione.

 

Questo potrebbe aiutarci a far capire come mai stonehenge sia sorta proprio in quesl posto.

Sono stati anche rinvenuti alcuni pezzi di tronco di pini giganteschi, che probailmente son stati utilizzati come pali/totem e sollevati in quel luogo 8.500 / 10.000 anni fa. Si conoscevano questi ritrovamenti sporadici, ma sinora non si era capito perchè fossero lì.

Queste nuove scoperte suggeriscono che quelle strutture antiche servissero per perimetrare ed "onorare" un terreno di caccia sacra.

Fonte: Antikitera.net

 

Cerca nel sito