Archeologia: scoperte dai droni abitazioni etrusche nell'area archeologica di Parco Veio

15.03.2015 14:30

 

Nuove abitazioni etrusche sono state individuate nel parco di Veio. Le hanno scoperte nei giorni scorsi due droni che hanno effettuato una campagna di voli sull’area archeologica situata a nord di Roma. Questa originale ricerca è stata condotta da alcuni studiosi dell’Università del Salento, utilizzando velivoli radiocomandati sviluppati dalla società romana FlyTop.

I primi risultati saranno presentati in esclusiva martedì prossimo 17 marzo in occasione della conferenza “Droni e telerilevamento”, a Roma presso il Centro Congressi Frentani. Le nuove scoperte nel parco di Veio sono ora in fase di studio da parte dei ricercatori del Laboratorio di Topografia Antica e Fotogrammetria dell’Università del Salento, che hanno organizzato la campagna di rilievi aerei. I droni hanno sorvolato un’area di 42 ettari ad una quota di circa 70 metri, individuando con precisione nuove strutture abitative etrusche ancora sottoterra.

 

 

 

 

 

Fonte: tafter

Cerca nel sito