Archeologia: Scoperta una fattoria di epoca romana a Mondragone dove si produceva il celebre vino Falernum

14.10.2015 19:01

Una casa colonica del III secolo a.c. è stata scoperta a Mondragone, nel Casertano. Gli archeologiche hanno messo in luce la struttura di epoca romana tra il monte Petrino e il monte Massico ritengono si tratti di una azienda agricola specializzata nella produzione del Falernum, il vino per eccellenza della produzione antica. Gli scavi, finanziati dal comune di Mondragone, sono stati fatti da un team dell'università di Perugia, del muse Biagio Greco e della soprintendenza archeologica campana.

Portati alla luce alcuni ambienti di grande dimensione in cui sono stati trovati reperti ceramici, pavimenti in cocciopesto decorati.

Trovata anche la sala del torchio vinario, dove venivano spremute le uve provenienti dal vigneto ricavato nei terrazzamenti che circondavano l'edificio di cui restano tracce. La struttura era realizzata su un basamento calcareo poligonale e il nucleo più antico è contemporaneo alle guerre puniche. In

 

prospettiva, gli archeologi punteranno a ricostruire la pianta completa dell'impianto produttivo del vino considerato il grand cru dell'antichità.

Le campagne finanziate dall'amministrazione comunale casertana retta da Giovanni Schiappa su concessione del Ministero dei Beni culturali e del Turismo vanno avanti da anni e hanno portato anche alla scoperta del dente di un bambino del Neandertal a Roccia San Sebastiano e del sito medioevale di Rocca Montis Dragonis.

 

Fonte: http://napoli.repubblica.it/ 

l'immagine usata solo a titolo illustrativo

Cerca nel sito