Archeologia: scoperta a Luxor tomba in technicolor

04.03.2015 22:53

Apparteneva a guardia tempio Amon, vandalizzata in antichità

 

L'antico Egitto non finisce mai di stupire. Una tomba di tremila anni fa dalle pareti in "technicolor" è stata scoperta da archeologi americani nei pressi di Luxor, sulla sponda occidentale del Nilo, non lontano dalla Valle dei Re. La sepoltura apparteneva a un nobile che guardava il tempio di Amon, il più potente tra gli dei del pantheon egizio.

L'annuncio è arrivato dal Cairo. Il ministero egiziano alle antichità ha detto che la tomba risale al Nuovo Regno della XVIII dinastia, la più famosa di quelle dell'antico Egitto e quella a cui apparteneva, per intendersi, il celebre Tutankhamen. Amenhotep era il nome del nobile che per i suoi servizi si era guadagnato la sepoltura nella necropoli di Gorna a poca distanza dal tempio.

La tomba aveva pianta a "T" ed e' stata vandalizzata in tempi remoti, ha detto il direttore del ministero per la regione dell'Alto Egitto Sultan Eid: "Il nome e il titolo del proprietario, alcuni testi geroglifici e il nome del dio Amon sono stati scalpellati in antichità", ha detto Eid, secondo cui la distruzione risale all'epoca della rivoluzione religiosa guidata dal faraone monoteista Akhenaton che aveva tentato di sostituire, in conflitto con il potente clero tebano, il dio Amon con un nuovo culto monoteista adoratore del dio Aton.

Quel che resta è comunque impressionante per la vivacità delle scene che decorano in verde e marrone brillante l'intonaco bianco delle pareti: raffigurano il proprietario della tomba e la moglie effigiati davanti a un tavolo delle offerte e poi momenti di vita quotidiana, una battuta di caccia, una divinità con in braccio un bambino reale. Non è chiaro quando sia stata fatta la scoperta, che le autorità egiziane hanno attribuito all'American Research Center del Cairo, una fondazione che appoggia università statunitensi che hanno in corso missioni archeologici nel Paese. Hannodi collaborato agli scavi gli ispettori archeologi egiziani a Luxor. La tomba - ha detto il ministero egiziano della cultura - verrà restaurata per essere aperta al pubblico.

di Alessandra Baldini

Fonte: Ansa

Cerca nel sito