Archeologia: nuovo ritrovamento a Taranto, una tomba a fossa rettangolare, probabilmente risale ad epoca greca.

05.05.2015 21:11

Gli scavi proseguono per trovare un eventuale corredo funebre

Un nuovo ritrovamento archeologico e’ stato fatto a Taranto durante lavori di scavo all’angolo tra via Capocelatro e via Oberdan. E’ stata infatti scoperta una tomba con uno scheletro intatto in un’area non distante dal luogo in cui qualche settimana fa gli archeologi della societa’ ‘Museion’ trovarono una tomba a fossa con lo scheletro di un’anziana signora e un sarcofago che custodiva i corpi di due bambini. A meta’ gennaio fu rinvenuta, all’incrocio tra via Oberdan e via Minniti, una tomba a semicamera risalente al quarto secolo avanti Cristo. La tomba, a fossa rettangolare, probabilmente risale ad epoca greca. Gli scavi proseguono per trovare un eventuale corredo funebre. La tomba era coperta da lastroni in pietra e al suo interno e’ conservato lo scheletro di un individuo adulto del quale non e’ possibile stabilire ne’ il sesso ne’ l’eta’. La zona da diversi mesi e’ interessata da scavi che stanno portando alla luce eccezionali ritrovamenti.

Cerca nel sito