Archeologia: danneggiata la maschera di Tutankhamon durante una pulitura

23.01.2015 15:22

Sarebbe stata rincollata frettolosamente con una resina - considerata inadatta - la barba blu decorata in oro che spunta da sotto il mento di una maschera funeraria del faraone egizio Tutankhamon. Il pezzo si sarebbe staccato dalla maschera durante una pulizia da parte degli addetti del Museo egizio de Il Cairo. A riportare la notizia è l'agenzia Associated Press che cita il sito di informazione Al Arabi Al Jadeed. L'incidente sarebbe avvenuto lo scorso ottobre. Il museo è una delle principali attrazioni turistiche della città ma secondo molti archeologi gli standard di gestione della struttura sarebbero inadeguati. Un dipendente del museo, intervistato dalla AP, ha fornito una versione diversa: la barba si sarebbe allentata e sarebbe quindi stata rimossa per poi venire riattaccata frettolosamente con un collante inadeguato secondo gli ordini ricevuti dalla direzione. ''Sfortunatamente il materiale utilizzato per la riparazione (resina epossidica) è irreversibile - ha spiegato uno degli intervistati che preferisce rimanere anonimo - ha una grande capacità collante su metalli e pietre ma credo che non fosse adatta per un oggetto eccezionale come la maschera di Tutankhamon". "Avrebbero dovuto portare la maschera in un laboratorio ma avevano fretta di esporla di nuovo e sono intervenuti utilizzando questo materiale irreversibile e dalla rapida asciugatura", ha spiegato un altro degli intervistati secondo il quale ora tra il mento e la barba ci sarebbe un segno giallino e la zona sarebbe stata graffiata dalla spatola utilizzata per stendere la resina.

 

 

 

 

Fonte: repubblica.it

Cerca nel sito